Trasloco Italia Brasile

0
894
Trasloco Brasile

Chi non ha mai sognato di andare a vivere in Brasile? Da sempre il Brasile è una terra di emigrazione dove tanti e tanti Italiani, nel secolo scorso, hanno deciso di mettere le proprie radici. Dopo una fase di crisi molto grave, adesso il Brasile sta riconoscendo un periodo di forte sviluppo grazie agli scambi commerciali ed è per questo che sono sempre di più le persone che dall’Italia che decidono di andare a vivere in Brasile. Questo dipende anche dai forti scambi commerciali che il Brasile sta intrattenendo con il nostro Paese. Molti privati e molte aziende, proprio per questo hanno la necessità di traslocare verso il Brasile in maniera temporanea oppure definitiva. Ma come si fa a portare con sé gli oggetti personali? Coloro che vogliono portare via in Brasile mobili, macchinari e tutte le attrezzature di cui hanno bisogno, devono per forza affidarsi a ditte specializzate del settore che effettueranno dei traslochi internazionale dall’Italia al Brasile. Esistono numerose ditte di traslochi che promettono di effettuare facilmente i vostri traslochi oltreoceano, ma diffidate da coloro che promettono passaggi troppo semplici, quanto piuttosto, è opportuno cercare di risolvere il problema studiando passo dopo passo tutti quelli che sono i passi da tenere sotto controllo in questo delicato trasferimento di cose.

Come scegliere la ditta per effettuare un trasloco internazionale dall’Italia al Brasile

Esistono infatti numerose soluzioni offerte dalla società specializzate nel settore per il trasloco dall’Italia al Brasile. Quanto costa questo trasloco? Una delle soluzioni più semplici è quella di prevedere la spedizione di tutto il materiale necessario in maniera garantita e sicura, facendolo gestire tutto ad un’azienda che prenderà le cose della vostra casa e ve le farà trovare direttamente nella nuova abitazione in Brasile, già pronte e montate per l’occorrenza. Esistono però anche altre opportunità da considerare. Infatti si può cercare di affidarsi a delle ditte che possano garantire un trasloco, per così dire, meno impegnativo magari in raggruppamento. Il cosiddetto trasloco in “groupage”, infatti permette di risparmiare un bel po’ di soldi. Infatti i traslochi internazionali, soprattutto quelli oltreoceano sono abbastanza onerosi in quanto c’è la necessità di noleggiare un container che è necessario per il trasporto via mare degli oggetti. Il trasporto intercontinentale infatti ha dei costi abbastanza elevati sia perché c’è un necessario magazzino da affittare per stoccare i propri materiali prima del trasporto e anche perché successivamente deve intervenire il trasporto fisico oltreoceano e poi quello della fede finale. Queste sono quindi le difficoltà. C’è da dire che alcune ditte del settore riescono a garantire dei prezzi vantaggiosi anche per traslochi di questo tipo.  La cosa ideale è sempre quella di farsi effettuare un preventivo molto dettagliato in cui vengono chiarire tutti gli aspetti del trasporto e successivamente fare una scelta in base a quelli che sono i costi e le proprie esigenze.

Cosa è necessario sapere per effettuare un trasloco oltreoceano dall’Italia al Brasile

In un paese come Brasile, bisognerà occuparsi di tutte le fasi del trasloco dall’imballaggio la spedizione e lo stoccaggio del materiale. È importante anche sbrigare tutte quelle che sono le pratiche doganali previste in Italia e anche quelle in Brasile, in modo tale da tenere sotto controllo tutti quelli che potrebbero essere dei rischi oppure delle sanzioni a cui l’utente potrebbe andare incontro. In linea generale si tratta comunque di costi che sono anche superiore i 5 mila euro. Per quanto concerne invece le limitazioni, c’è da dire che se hanno delle difficoltà a trasportare degli oggetti in legno e si potrebbero avere anche delle limitazioni in merito ad altri materiali di consumo come tabacco, sigari o alcuni tipi di tessuti. In linea generale, spesso sono proprio le aziende specializzate del settore che seguiranno queste pratiche con voi e vi daranno una lista dettagliata su tutto quello che è possibile portare e quello che invece no. Oltre alle limitazioni o alle imposte da pagare, sarà anche fondamentale controllare che tutti i documenti siano eseguiti in modo corretto altrimenti si potrebbe incorrere in delle sanzioni anche abbastanza elevate. Prima di partire però è opportuno fare un resoconto ben dettagliato di quello che effettivamente vi servirà in Brasile e quello di cui invece non avete bisogno. Innanzitutto, visto che si tratta di un clima molto più caldo, potreste lasciare a casa tutti gli accessori legati al riscaldamento oppure il vestiario particolarmente pesante ed invernale. Inoltre, sarà anche opportuno evitare di portare troppe cose, tipo l’intera mobilia oppure altri accessori come biciclette o scooter. Infatti tra tasse e imposte di dogana da pagare, vi converrebbe andare a comprare direttamente lì il vostro nuovo mezzo. Prima di partire e traslocare, perciò fate un’analisi ben dettagliata di quello che vi conviene portare e quello che invece vale più la pena comprare direttamente sul posto in modo tale da risparmiare rispetto alle spese di trasporto, che restano in ogni caso, abbastanza elevate.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here