Il riciclo della plastica

0
638
Riciclo Bottiglie Plastica

Riciclo della plastica

Il riciclaggio dei rifiuti e la raccolta differenziata sono delle operazioni che al giorno d’oggi sono sempre più importanti, perché ci permettono di riutilizzare dei materiali specifici contenuti negli scarti urbani o industriali. Uno di questi materiali è la plastica. Sono molti i vantaggi che derivano dalla raccolta differenziata, che in primo luogo ci permette di contribuire a salvaguardare l’ambiente in cui viviamo. Effettuando la raccolta differenziata si riduce in modo considerevole la quantità di rifiuti indifferenziati, ovvero quei rifiuti che non possono essere riciclati e che di conseguenza vengono usualmente smaltiti in discarica. Questo perché i rifiuti, dopo che sono stati mischiati tra loro, non possono più essere avviati al processo di recupero anche nel caso in cui siano dei materiali riciclabili.

La plastica non è biodegradabile

Il riciclaggio della plastica è molto importante, in quanto si tratta di un materiale che non è biodegradabile e può resistere anche per centinaia di anni all’azione degli agenti atmosferici. Il modo migliore per smaltire la plastica è quindi il processo di riciclo di questo materiale, che permette di trasformare un rifiuto in una nuova materia prima. Esistono ben 7 diverse tipologie di plastica che grazie alla raccolta differenziata possono essere riciclate, ognuna delle quali viene utilizzata per la produzioni di nuovi materiali plastici. Ad esempio, riciclando le bottiglie di plastica si ottengono scaglie in PET che sono adatte sia per produrre nuove bottiglie di plastica che per la realizzazione di contenitori e prodotti per l’edilizia. Le scaglie di PET possono essere utilizzate anche per la stampa di oggetti di design come lampade e sedie, sfruttando anche la possibilità di ottenere in questo modo una vasta gamma di colori. Le scaglie di PET riciclate vengono riutilizzate anche nel campo della moda, ad esempio per le imbottiture dei giubbotti che sono realizzate in poliestere, per le maglie e le coperte in pile, oppure per le montature degli occhiali. Il riciclo delle comuni buste di plastica e degli imballaggi filmati invece da origine a scaglie e granuli di polietilene che sono utilizzati per la realizzazione di vasi per fiori e manufatti per l’arredo urbano, oltre che per la produzione di nuovi sacchetti di plastica.

Il riciclo creativo

Molti prodotti in plastica possono essere utilizzati anche per dar vita al cosiddetto riciclo creativo, un’operazione che è allo stesso tempo facile, divertente ed istruttiva. Inoltre, in tempi di forte crisi economica, il riciclo creativo è diventato anche una necessità per molte famiglie. Tra i prodotti in plastica, quelli che si adattano meglio a questa pratica sono le bottiglie ed i tappi. Le bottiglie vengono spesso utilizzate per realizzare oggetti di design come ad esempio lampadari, oppure per dare vita a dei portamatite o a dei coloratissimi vasi trasparenti. I tappi possono essere utilizzati per realizzare dei braccialetti oppure delle coloratissime collane, ma anche per decorare e rivestire piccoli tavoli o armadietti sfruttando una caratteristica molto importante della plastica, che è un materiale che si incolla molto bene. Tra i materiali plastici da riciclare ci sono anche le vecchie cassette VHS, che grazie alla loro robustezza possono essere riutilizzate in modo creativo per dar vita a sedie a tavolini. Sono realizzati in plastica anche i CD ed i DVD, che uniti tra loro con del filo in nylon possono dar vita ad una luminosa tenda da arredo.

Vuoi dei contenitori per i rifiuti di plastica?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here